Condizioni di vendita

Condizioni per la vendita dei prodotti chimici di Torchiani Srl

  1. Accettazione – Le seguenti condizioni, relative al contratto di vendita si intendono integralmente accettate dal compratore con l’accettazione del Documento di Trasporto.
     
  2. Luogo di consegnaTrasporto Assicurazione – Nel caso di merce da spedirsi a cura della venditrice, la consegna si intende effettuata nel momento in cui la merce stessa viene consegnata al vettore o allo spedizioniere anche nel caso che il vettore sia uno degli automezzi della ditta venditrice. Di conseguenza dal predetto momento di consegna, la merce passa di proprietà al compratore e viaggia a rischio e pericolo di quest’ultimo, anche se venduta ”franco destino”, “f.o.b.” o “c.i.f.”. Non si assicura la merce se non dietro espresso ordine del compratore ed a sue spese. Eventuali irregolarità od ammanchi di merce devono essere denunciati all’acquirente, a pena di decadenza all’atto del ricevimento inserendo il relativo reclamo nella copia del Documento di Trasporto da restituirsi alla venditrice.
     
  3. La società si riserva il diritto di proprietà delle merci e degli imballaggi sino ad avvenuto pagamento.
     
  4. Reclami – I reclami non saranno validi se non presentati per iscritto e circostanziati in modo da consentire alla venditrice pronto ed esauriente controllo. In particolare nelle forniture di prodotto liquido trasportato in cisterne, il compratore decadrà dal diritto di presentare reclamo per vizi o mancanza di qualità del prodotto qualora:

    • abbia messo il prodotto stesso nei propri serbatoi, cisterne o contenitori in genere, senza avere preventivamente posto la venditrice in condizioni di esaminare direttamente o di far esaminare da un terzo incaricato dalla venditrice stessa il prodotto medesimo prima della immissione: questo vale anche per l’immissione in contenitori di proprietà della venditrice ma tenuti in giacenza presso l’acquirente.
       
    • nel caso di miscele o di preparati ottenuti con il prodotto di cui alla presente conferma di vendita, non abbia parimente posto la venditrice in condizioni di esaminare direttamente o di far esaminare da un terzo incaricato dalla venditrice stessa, il prodotto medesimo prima della miscelazione. La venditrice inoltre sottolinea che per precisa scelta della direzione si limita alla fornitura dei prodotti e non dà mai, per nessuna ragione, suggerimenti circa i metodi di utilizzo. Si ritiene perciò esonerata da ogni responsabilità circa l’errato o non corretto uso, stoccaggio o manipolazione dei prodotti. 
       
  5. Termini di consegna – Salvo espressa pattuizione contraria, i termini di consegna si intendono sempre approssimativi, pertanto la società declina ogni responsabilità circa disguidi dovuti ad eventuali ritardi.
     
  6. Causa di forza maggiore – In qualsiasi caso di forza maggiore, inclusa una eventuale difficoltà della venditrice nel suo stesso approvvigionamento a prezzo conveniente, che impedisca o limiti il normale andamento della consegna, è in facoltà della venditrice di ridurre il quantitativo della merce venduta, di protrarne l’epoca di spedizione o consegna, oppure di annullare la vendita nello stato in cui si trova, senza diritto per il compratore a compensi di sorta od a risarcimento di danni o a rifiuti di sorta. 
     
  7. Pagamenti – Salvo diversa e contraria pattuizione, il pagamento delle fatture deve essere effettuato, entro i termini stabiliti, alla sede legale della società venditrice. In caso di mancato pagamento parziale o totale di fornitura, anche se contestata da parte dell’acquirente, la venditrice avrà diritto di sospendere ogni altra consegna successiva ai sensi dell’art.1460 C.C. o di ritenere risolto il contratto per fatto e colpa dello stesso acquirente ai sensi e per gli effetti di cui all’art.1456 C.C. salvo, comunque il risarcimento del danno. In caso di ritardato pagamento delle fatture, verranno addebitati gli interessi di mora ai sensi del D. Lgs 231/2002. 
     
  8. Imballaggi – Gli imballaggi di proprietà della venditrice, quando non esplicitamente compresi nel prezzo o addebitati separatamente in fattura devono essere restituiti. Il compratore è tenuto all’obbligo di custodire gli imballi con diligenza ai sensi degli artt.1177 e 1768 C.C. ed è soggetto agli obblighi del depositario. Trascorso l’eventuale periodo di franchigia, che è di 60 gg. dalla consegna, in caso di mancato reso verrà fatturato il costo e verrà messa delega a vista a copertura di tale fattura. 
     
  9. Foro competente – Per qualsiasi controversia comunque nascente dalla vendita di cui alla presente conferma, è esclusivamente competente il Foro di Brescia, rinunciando espressamente il compratore alla competenza di altri Fori, anche a titolo di connessione. 
     
  10. Qualunque rischio derivante da riempimenti, travasi, trasporto e conservazione della merce nei contenitori, anche se questi sono di proprietà della venditrice, è totalmente ed esclusivamente a carico dell’acquirente il quale è tenuto a constatarne l’idoneità e lo stato di conservazione all’atto del ricevimento dei prodotti e a curarne sotto la sua responsabilità e sorveglianza l’immissione nei suoi depositi anche se essa sia fatta da dipendenti della venditrice.